Eccellenza… per caso: il sigaro toscano

3 minuti

Premi per Play/Pausa

Manifatture sigaro toscano

A volte le cose nascono… per caso!

Nel 1815, a Firenze, un violento acquazzone estivo inzuppò una partita di tabacco Kentucky che in seguito subì una fermentazione ammoniacale a causa delle alte temperature. Non volendo buttare via l’intera partita, il direttore della fabbrica – che con quel tabacco avrebbe dovuto pagare il Gran Duca di Toscana – decise di utilizzarlo come ripieno per sigari, da vendere a poco prezzo. Il sigaro fu però un successo istantaneo e presto divenne il preferito da artisti e intellettuali, a partire da Giacomo Puccini fino a Giuseppe Garibaldi e Amedeo Modigliani.

Nella storia del Sigaro Toscano, inoltre, non bisogna dimenticare l’importante ruolo ricoperto dalle donne: le sigaraie furono infatti tra le prime a ottenere gli stessi diritti degli uomini nel mondo del lavoro grazie anche alla loro nutrita rappresentanza in fabbrica. In seguito a dure lotte sindacali, venne riconosciuto loro il diritto di avere gli asili presso il posto di lavoro. Il loro mestiere si tramanda immutato – spesso di madre in figlia – da duecento anni e richiede almeno 18 mesi di formazione.

Stesura della foglia di tabacco
Stesura della foglia di tabacco

Oggi, l’Antico Toscano è una vera eccellenza Made in Italy, è il più venduto in Europa ed è appena stato premiato come “Best Cigar Other Countries”durante il Cigar Trophy Award all’Inter Cigar di Dormund (la più importante Fiera mondiale di Tabacco, prodotti e Servizi al mondo). Un riconoscimento prestigioso, attribuito direttamente dai consumatori grazie alla premiazione organizzata online dal Cigar Journal per un oggetto iconico, dalla forma bicontroconica – ma più conosciuto come “Stortignaccolo” – ancora realizzato secondo l’antica ricetta originale dei tempi di Ferdinando III granduca di Toscana (1818).

Stabilimenti
Stabilimenti

La filiera produttiva di questo sigaro è l’unica tabacchicola interamente italiana, che fa a capo a 250 tabacchicoltori per un totale di circa 1800 addetti. L’azienda lavora a stretto contatto con i coltivatori per il miglioramento delle produzioni agricole e l’adozione di buone pratiche.

Esistono 27 tipi di Toscano, (due lavorati a mano) diversi per aroma e intensità. Oggi Toscano è un marchio di Manifatture Sigaro Toscano, storica azienda guidata dall’AD Stefano Mariotti, con due stabilimenti produttivi in provincia di Lucca e a Cava de Tirreni (SA).

Complimenti a chi rispettando la tradizione porta l’Italia nel mondo!

Condividi

Percentuale di lettura

Entra a far parte della community

Entra anche tu a far parte della community e partecipa al mondo di Made in Italy
Iscriviti Ora
Please wait...
Free
0.00USD
Discount ()
-0.00USD
Subtotal
Fee
0.00USD
Vuoi metterti in contatto con noi o sei alla ricerca di informazioni specifiche? Compila il modulo, ti risponderemo a breve.