Vai al contenuto
Made in Italy
Menu di navigazione

Zamperla: il divertimento si fa sul serio

Zamperla, un’azienda che da oltre mezzo secolo fa divertire grandi e piccoli nei parchi divertimento di tutto il mondo con giostre mozzafiato

tempo di lettura 5 minuti

Nei più famosi parchi di divertimento di tutto il mondo, molto spesso le attrazioni sono firmate “Zamperla Rides”, un nome che ci riporta immediatamente all’Italia. E infatti, “Zamperla the amusement group” è una vera eccellenza Made in Italy, attiva nella creazione di giostre meccaniche trasportabili e attrazioni per installazione fissa.

L’azienda nasce nel 1966 in Veneto, ad Altavilla Vicentina, dall’intuizione di Antonio Zamperla per il quale le attrazioni pensate per gli adulti avrebbero potuto funzionare bene anche per i bambini. Vengono così realizzate le prime Baby Boom Cars (autoscontri per bambini), i miniscooter, il primo go-kart viaggiante e altre giostre, diventate poi dei classici nel panorama dell’intrattenimento organizzato.

L’azienda raggiunse il successo internazionale grazie alla passione e al duro lavoro del figlio di Antonio, Alberto, imprenditore umile e visionario (come solo i grandi italiani sanno essere), che amava definirsi “giostraio”. Nel 1979 l’azienda approda nel Nuovo Continente, prima a Montreal e poi in New Jersey, dove viene aperto un ufficio commerciale.

E sempre ad Alberto Zamperla va il merito di aver firmato contratti con i più importanti parchi di divertimenti del Mondo, da Coney Island a Disneyland e Paramount. Pochi mesi fa la lnternational Association of Amusement Parks and Attractions, ha inserito Antonio senior e Alberto Zamperla nella prestigiosa Hall of fame del settore, insieme a Walt Disney e a George Ferris, l’inventore della ruota panoramica. Tra i tanti progetti realizzati a livello internazionale, spicca quello che ha permesso di trasformare la torre di raffreddamento del reattore nucleare della contestata centrale nucleare di Kalkar (mai entrata in funzione) nell’attrazione spettacolare “Vertical Swing“, una gigantesca altalena a seggiolini rotanti.

Alberto Zamperla è purtroppo recentemente mancato e ora alla guida dell’azienda si trova il figlio Antonio, classe 1980, nominato Ceo di Central Amusement internazionale Inc a gennaio 2021. Oggi il Gruppo Zamperla ha 450 dipendenti, mantiene la sua sede ad Altavilla Vicentina, fattura milioni di euro ed esporta il 98% delle sue creazioni in USA, Asia e Canada, dove Zamperla ha annunciato che entro il 2024 costruirà le più veloci Montagne Russe mai realizzate prima…

Complimenti a chi con umiltà e talento ha portato l’Italia nei parchi di divertimento del mondo!