Vai al contenuto
Made in Italy
Menu di navigazione
Pasta Rummo – Made in Italy

Pasta Rummo: il Made in Italy che non ama la fretta

Per realizzare prodotti di qualità bisogna dimenticare la fretta. Lo sa bene Pasta Rummo, che ha fatto dell’elogio alla lentezza il proprio motto e che a Benevento produce pasta da quasi due secoli, coniugando tradizione e innovazione, senza mai lasciarsi sconfiggere dalle difficoltà.

tempo di lettura5 minuti

Se è vero che Roma non è stata fatta in un giorno, anche un buon piatto di pasta non ama la fretta perché Pe’ fa’ ‘e cose bone ce vo’ tiemp’, come afferma il motto di Pasta Rummo, storico pastificio di Benevento, nonché eccellenza Made in Italy con quasi due secoli di attività.

La sua storia inizia nel 1846, quando Antonio Rummo costruisce il primo mulino lungo il fiume Calore, e nel 1860 un secondo mulino sul fiume Sabato per realizzare pasta fresca di qualità, con semola di grano duro. Sono i tre cavalli dell’azienda, Bruto, Bello e Boiardi, a trasportare il grano dalla Puglia e dalla Campania fino al mulino. E così, passo dopo passo, l’azienda cresce fino a quando, nel 1935, diventa Società per Azioni e trasferisce la sua sede in Via dei Mulini.

Qualità, tradizione e innovazione: la ricetta del successo

Il 1991 segna un cambiamento importante per la realtà campana perché Rummo decide di dismettere l’attività dei mulini e di concentrarsi soltanto sulla produzione di pasta. Nello stesso anno  inaugura il nuovo pastificio in Contrada Ponte Valentino.

Il successo dell’azienda è il frutto di un sapiente mix tra tradizione e innovazione. Nel 2005 nasce infatti “Rummo Lenta Lavorazione” un metodo di produzione ispirato alla tradizione, mentre nel 2010 si aggiudica il riconoscimento “Innovazione Amica dell’Ambiente” di Legambiente per aver ridotto del 30% le emissioni di CO2 con l’implementazione di un impianto di trigenerazione

Nel 2010, insieme ad altre tre aziende italiane, Rummo riceve dal presidente della repubblica Giorgio Napolitano il premio Leonardo Qualità Italia per l’innovazione di qualità nei prodotti, combinata con una forte vocazione internazionale, commerciale e produttiva.

Ottobre 2015: #SaveRummo

Mentre è impegnata nella produzione di nuovi tipi di pasta integrali e biologici, l’azienda sale purtroppo agli onori della cronaca nell’ottobre 2015, quando una forte alluvione causata dall’esondazione del fiume Calore sommerse e danneggiò pesantemente il pastificio mettendo in ginocchio l’intera produzione e a repentaglio 160 posti di lavoro. Fu allora che partì sui social la campagna spontanea di solidarietà #SaveRummo, che divenne presto virale spingendo tutto il web a mobilitarsi con raccolte fondi e petizioni per chiedere a privati e scuole di acquistare prodotti Rummo. In quell’occasione, inoltre, decine di volontari diedero una mano a spalare fango perché il pastificio potesse ripartire, e migliaia di famiglie in tutta Italia comprarono, per mesi solo pasta Rummo.

Oltre 175 anni di pasta italiana

Nel 2020 Rummo lancia la sua pasta integrale prodotta con grano 100% italiano e nel 2021, in occasione dei 175 anni dell’azienda, il Ministero dello Sviluppo Economico emette un francobollo con l’annullo di Poste Italiane per celebrare il successo del pastificio.

Oggi Rummo è guidata da Cosimo Rummo, classe 1954, che rappresenta la quinta generazione della famiglia Rummo, e al suo fianco come vicepresidente c’è il figlio Antonio. L’azienda ha due stabilimenti che producono migliaia di tonnellate di pasta all’anno e vende in Italia, in 45 paesi e 5 continenti.

Complimenti a chi porta la pasta italiana nel mondo!

Leggi le storie di altri grandi pastifici italiani.