Vai al contenuto
Made in Italy
Menu di navigazione
Motta - Made in Italy

Motta e la colomba, il dolce di Pasqua Made in Italy

Ci sono diverse storie e leggende sulle origini della colomba come dolce pasquale. Una cosa però è certa: la colomba così come la conosciamo oggi è nata a Milano nel 1934.

tempo di lettura 4 minuti

Tempo di Pasqua, tempo di Colomba! Sapete che il dolce pasquale Made in Italy per eccellenza richiama un fatto antico e molto precedente la nascita di Cristo? Pare infatti che il dolce richiami la colomba che annunciò la fine del diluvio universale e rappresenti quindi un segno di pace, la fine delle ostilità tra dio e il suo popolo.

La leggenda e la storia

Ma ci sono leggende (relativamente!) più recenti. Una in particolare fa risalire la colomba pasquale ai tempi dei Longobardi e della regina Teodolinda. Si narra che la sovrana avesse ospitato un gruppo di pellegrini irlandesi, guidati da San Colombano e avesse offerto offrì agli ospiti un grande banchetto a base di selvaggina. Essendo tempo di Quaresima i pellegrini erano restii a mangiare la carne e San Colombano, per non offendere la regina, benedisse il banchetto trasformando tutto in morbide colombe di pane.

Un’altra leggenda vede protagonista il re Alboino al quale, dopo l’assedio e la conseguente conquista di Pavia, vennero offerti dai cittadini dei pandolci a forma di colomba talmente buoni, che convinsero il re a risparmiare la popolazione dalla sua vendetta.

Il dolce che sa di primavera

La colomba come la conosciamo è però molto, molto più recente. In quanto dolce industriale, il suo inventore porta il nome di Dino Villani (Nogara 1898 – Milano 1989), geniale artista, incisore, e direttore pubblicitario dell’azienda Motta dal 1934 al 1939. Nel 1934 Villani, autore peraltro del logo Motta con la “M” maiuscola, ebbe la geniale idea di utilizzare i macchinari, l’impasto (ma senza uvetta e con l’aggiunta di mandorle) e le procedure per fare il panettone, per sfornare un dolce pasquale.

Nasce così la prima Colomba industriale con il suo geniale slogan ‘’il dolce che sa di primavera”.

Per testarne la bontà, Angelo Motta spedisce la sua creazione a famosi scrittori e giornalisti, chiedendo il loro parere e il risultato sarà un successo unanime. Come scrive Ernesto Bertarelli la Colomba diventa simbolo “della pace e della primavera”.

Motta 1919

Il suo successo spinge presto anche altre aziende a seguire la stessa strada, una tra tutte Vergani, che inizia a produrre colombe nel 1944. Da allora, la colomba resterà sempre il classico dolce pasquale, nelle sue infinite varianti che, ancora oggi, stuzzicano il palato degli italiani.

Complimenti a chi porta avanti le tradizioni culinarie italiane e rallegra la Pasqua con ottime colombe!

Scopri altre storie di eccellenze italiane.