Il Giro in Molise: alla Fonderia Marinelli la Maglia Rosa di azienda più longeva

3 minuti

Premi per Play/Pausa

Lavorazione di una campana

La Tappa di oggi del Giro d’Italia Isernia-Blockhaus, è già un record, non solo e non tanto per i cinquemila metri di dislivello positivo che gli atleti dovranno affrontare, ma perché il territorio che attraversa ospita un’azienda artigiana a conduzione familiare che è in attività da… circa mille anni e, inevitabilmente, detiene il record di più antico stabilimento produttivo ancora in attività!

Parliamo naturalmente della Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone (IS), una straordinaria eccellenza Made in Italy, celebre per la sua millenaria capacità di creare campane dal suono dolce e squillante.

Veduta di Agnone
Veduta di Agnone

Se la prima campana documentata venne creata da Nicodemo Marinelli nel 1339, è assai probabile che già dal 1200 ad Agnone se ne producessero. Sta di fatto che l’azienda ha fuso, attraversando letteralmente la storia, campane che oggi rintoccano in tutto il mondo, senza dimenticare la Campana del Giubileo 2000, commissionata da Papa Giovanni Paolo II quando si recò personalmente in visita ad Agnone dai Marinelli nel 1995.

Alla fonderia Marinelli e alla sua lunga storia il New York Times, qualche settimana fa, ha dedicato un reportage di due pagine intere. Del resto, La famiglia alla guida dell’azienda con i fratelli Armando e Pasquale Marinelli è una vera istituzione, una dinastia stimata di industriali artigiani specializzata nella fusione di campane decorate, che ha il diritto e l’onore di fregiarsi dello Stemma Pontificio.

Fonderia Marinelli
Fonderia Marinelli

Adesso siamo sicuri che, dopo aver letto queste righe, non direte più“Stonato come una campana” e, invece, vi verrà voglia di vistare Agnone, un tempo anche chiamata l’Atene del Sannio, per quanto era ricca di bellezze artistiche… finite persino al British Museum.

Una curiosità, anzi due, prima dell’arrivo di questa tappa. Le campane si chiamano così perché il miglior bronzo veniva dalla Campania e, un tempo, le grandi campane venivano fuse direttamente in loco: erano la fonderia e gli operai a spostarsi e solo dagli anni ’60 sono le campane stesse a viaggiare su camion, navi e aerei.

Campane di Agnone
Campane di Agnone

Infine, per qualsiasi altra curiosità sulle campane, dal 1999 accanto alla Fonderia è stato allestitoil Museo storico della Campana, che racconta l’evoluzione di questo strumento dal Medioevo a oggi.

Complimenti a chi fa risuonare la storia e la bellezza dell’Italia nel mondo!!

Condividi

Percentuale di lettura

Entra a far parte della community

Entra anche tu a far parte della community e partecipa al mondo di Made in Italy
Iscriviti Ora
Please wait...
Free
0.00USD
Discount ()
-0.00USD
Subtotal
Fee
0.00USD
Vuoi metterti in contatto con noi o sei alla ricerca di informazioni specifiche? Compila il modulo, ti risponderemo a breve.